home contatti laboratori mostre pubblicazioni ricerca link
 
Sipario/Rideau

Progetto - Liceo Matilde di Canossa Reggio Emilia - Classe 5B - a.s. 2009/2010
Docenti: Antonella De Nisco Daniele Longò Régine Saugier Lorena Mussini
In collaborazione con: Fondazione Villa Emma (Nonantola-Modena) . Maison d’Izieu (Lione-Francia) . Istituto Storico di Reggio Emilia e Modena . Comunità Ebraica . Istituto Cervi . Provincia e Comune di Reggio Emilia . Associazione Amici del Canossa di RE

…Per noi, parlare con i giovani è sempre più difficile. Lo percepiamo come un dovere, ed insieme come un rischio: il rischio di apparire anacronistici, di non essere ascoltati. Dobbiamo essere ascoltati: al disopra delle nostre esperienze individuali siamo stati collettivamente testimoni di un evento fondamentale ed inaspettato, non previsto da nessuno…
Primo Levi, I sommersi e salvati

Il progetto interdisciplinare (storia/francese/arte) prevede la realizzazione, da parte della classe 5B Liceo Matilde di Canossa di RE, di un manufatto simbolico: un sipario di piccole dimensioni ( due lembi di cm 320x180c.) in tessuto di cotone grezzo.
Il sipario, solitamente un drappo scorrevole che divide il palcoscenico di un teatro dalla sala degli spettatori, diventa nel nostro progetto un piccolo oggetto artistico, realizzato in due parti identiche composte da strisce di stoffa strappate e ritessute. La scelta del bianco e nero è del semplice cotone grezzo è simbolica come quella dell’ intreccio delle strisce strappate che riportano i nomi dei ragazzi/e allacciati in orizzontale e verticale da un destino e una storia tristemente comune.


I due lembi tessili sono identicamente formati da 73 strisce strappate in verticale (i sopravvissuti di Villa Emma) intrecciate con 54 strisce strappate in orizzontale (le vittime di Izieu). Le strisce strappate recano i nomi dei/delle ragazzi/e ebrei/e che le allieve hanno scritto, in nero, a carattere stampatello e poi ritessuto.
La classe realizza collettivamente un oggetto che allude ad un sipario ma è simile ad un arazzo:
- sipario/rideau viene usato come fondale/oggetto e utilizzato sospeso/appeso per la piece teatrale in lingua francese nel Giorno della Memoria del 27/01/2010 - Aula Magna del Liceo Matilde di Canossa di RE Les Chemins de la mémoires – classe 5 B - Lettura animata da “Les Enfants d’Izieu”.
- i due lembi perfettamente identici per fattura e dimensioni diventano doni/omaggio/ricordo che la classe 5B del Liceo Matilde di Canossa di RE porta, nelle due visite d’istruzione previste dal progetto nei Musei Storici:
Museo di Villa Emma di Nonantola (MO) il 17 febbraio del 2010;
Maison d’ Izieu (Lione) il 9 aprile del 2010;
-sipario/rideau è soggetto centrale e manifesto/cartolina/ricordo delle iniziative/convegni/piece nella giornata della memoria (27 gennaio 2010);


Sipario/Rideau come un gesto creativo completa il progetto di storia e letteratura e diventa un segno concreto di riflessione storica in ricordo delle persone: il nostro impegno a non dimenticare.
Il progetto didattico che si è svolto lungo l’arco di molti mesi e ci ha permesso di approfondire testi, creare manufatti attraverso laboratori, visitare i luoghi con gli storici e provare forti emozioni con la consapevolezza di avere ora un ricordo indelebile. Il progetto ha creato sinergie che ci hanno permesso di lavorare insieme docenti/studenti/storici con intensità, passione e sincera commozione.
Ricorderemo sempre le vuote stanze de la Maison d’Izieu dove ritrovate, nel dormitorio le immagini dei volti dei giovani scomparsi leggendo i loro nomi, da noi riscritti sulle strisce del nostro Sipario/Rideu ci ha colto un moto di commozione , di una presenza/assenza che ora vive dentro di noi. Il Sipario/Rideu è ora un ricordo che appartiene alle collezioni dei due Musei di Nonantola e Izieu.


















 
Shop
Antonella De Nisco . home . biografia completa . contatti

webmaster: MUnUds www.barramunuds.net ~ multimedia 'n web pubblication