home contatti laboratori mostre pubblicazioni ricerca link

Massimo Mussini

Antonella De Nisco si è inserita da tempo nell’ambito della Land Art per i suoi interventi di occupazione e ritessitura dell’ambiente naturale, ma è ben distante dagli artisti che a partire dagli anni sessanta del secolo scorso sono intervenuti sul paesaggio incidendolo con ruspe, oppure ridisegnandolo con accumuli di materiali disparati, o anche semplicemente celandolo con involucri effimeri di tela o di plastica.
I suoi lavori sono “Land Art” soltanto per affinità con quelle azioni, poiché i suoi passaggi lasciano effimere tracce sull’ambiente e, più che trasformarlo, tendono a rivitalizzarlo. Infatti le sue “tane” di rami intrecciati e di corde, i suoi “riposatoi” simili ad amache tese nel verde, le sue siepi mobili sotto l’azione del vento hanno la funzione di recuperare il valore del gioco, inteso come attività conoscitiva e creativa (e da tempo la psicopedagogia ha individuato tale valore nel gioco dell’infanzia).
Per questa ragione i suoi lavori artistici sono collettivi e coinvolgono adulti e bambini nella loro realizzazione. Lo scopo dichiarato è aiutare chi partecipa ad avere una nuova e consapevole percezione dell’ambiente, a riappropriarsi del valore della natura e dei luoghi, a imparare a guardarli con occhi nuovi e a fruirli in modo creativo e consapevole. La natura non si difende infatti coi divieti, ma insegnando ad amarla e rispettarla per quanto è capace di darci, quasi propiziando un simbolico ritorno alla terra madre che tutti nutre.





<< indietro
Shop
Antonella De Nisco . home . biografia completa . contatti

webmaster: MUnUds www.barramunuds.net ~ multimedia 'n web pubblication