home contatti laboratori mostre pubblicazioni ricerca link
 

APPRODI - Arte Fluviale 4 in Georgica
a cura di Antonella De Nisco/Giorgio Teggi - 15/16/17 aprile 2017 - Lido PO di Guastalla (RE)

appròdo s. m. [der. di approdare1]. - 1. L'approdare, il giungere a riva: luogo di facile o difficile approdo.
2. a. Località litoranea, anche di fortuna, dove si può approdare.
b. fig. Risultato, esito positivo di un'azione: giungere all'a., raggiungere l'approdo.
www.treccani.it (Consultazione del 5.I.2017)

APPRODI - Arte Fluviale 4 si svolgerà nelle giornate del 15/16/17 aprile 2017 presso il Teatro di Fieno, LidoPO di Guastalla. Antonella De Nisco-artista e Giorgio Teggi-architetto, curano da quattro anni Arte Fluviale, all'interno della manifestazione di Georgica, presso il LidoPo di Guastalla (RE) con LAAI (Laboratorio di Arte Ambientale Itinerante).

Dell'approdo o del luogo comodo dove fermarsi a riposare, fare bilanci, riprendere energie.

Luogo calmo, con possibili punti di vista da dove osservare la realtà e spazio intermedio fra l'arrivo/ripartenza o ritorno, stazione di sosta prima di un viaggio, spazio-tempo per riflettere sul cammino compiuto e, possibili, nuovi obiettivi.

L'approdo al Lido guastallese individua l'intersezione di due spazi mobili: la conclusione del percorso di arrivo al fiume dalla città; il luogo di attracco possibile dal fiume.

Alla sponda del lido, arriva ogni giorno un fluire di gente in visita, in osservazione del fiume, del suo livello, della sua forza. Sponda come limite mobile, teatro del debordare e del ritrarsi stagionale delle acque del fiume dalla e nella loro sede più naturale.

In questo luogo (lido) instabile e mutevole, ipotizziamo l'esercizio di un abitacolo temporaneo nel paesaggio, allo scopo di percepirne i distillati sensoriali: guidati anche da un approfondimento laboratoriale con le scuole e attraverso gli indizi scritti, parole sparse, schizzi e disegni, resoconti parziali di viaggio, dei suoni e dei profumi.

Proponiamo una meditazione sul paesaggio, mediato da parole, schermi e spiragli, la costruzione di una pancia nella quale attendere, in silenzio visivo, che qualcosa accada dentro e fuori di noi.

APPRODI 2017, installazione collettiva elaborata dai curatori, sulle base degli spunti e delle idee uscite dal Laboratorio di Arte Ambientale Itinerante realizzato con le bambine e i bambini delle classi terza e quarta della Scuola Primaria Istituto Comprensivo - Guastalla RE: un abitacolo "vestito" con superfici variamente decorate, diorama di elementi grafici disegnati dai bambini, testi o parole incise-traforate-tessute nei pannelli dell'involucro. Angolo in cui rifugiarsi, fare poesia, interviste, musica e teatro si può attraversare per guardare l'acqua, la terra e il cielo.

Sono previsti interventi artistici, poetici, teatrali, letterari e interviste nel TEATRO di FIENO: l'inaugurazione di Arte Fluviale 4 - APPRODI, il 15 aprile 2017, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 prevede il laboratorio del Poni Poeta - Francesco Gelati, l'installazione e laboratorio di frottage dell'artista Nicla Ferrari - "BREVE SOSTA CERCANDO RISTORO; dalle ore 16.30 - 18.00 il concerto "Oasi sonora all'approdo" con il Duo dei rosari, Silvia Orlandini (clarinetto) e Benedetta Gasparini (violoncello).

Il 16 aprile 2017 dalle ore 10.30-11.30 Laboratorio scritto-grafico a completamento dell'installazione APPRODI con i curatori di Arte Fluviale Antonella De Nisco/Giorgio Teggi e dalle 16.00-17.00 si potrà partecipare alle Conversazioni PASSION&APPRODO di Anna Paini, antropologa e docente presso l'Università di Verona, con Nila Shabnam Bonetti e Giovanni Cervi curatori di VALICO TERMINUS, progetto di residenza artistica sul crinale reggiano, nel Comune di Ventasso; Il 17 aprile, dalle 11.00-12.00, con Anna Paini converseranno Micaela Bertuzzi e Raimondo Sassi, dell'Associazione Arti e Pensieri di Piacenza.

Nei giorni 16 aprile dalle ore 17.00-18.00 e 17 aprile dalle 17.30-18.30 Animazioni nel Teatro di Fieno sul tema dell'approdo con Mirella Gazzotti, Teatro della Fragola, Storie di fiume - Il grande storione e Storie di donne.

Il 17 aprile, dalle ore 18.30-19.00, Antonio Petrucci legge un suo racconto/approdo al fiume: La singolare storia di Billy Tramontana

La fotografa di "Approdi" è Maria Antonietta Poy che lavora ad un progetto di documentazione come Approdo mentre il video è a cura di due giovani allievi del Liceo Chierici di Reggio Emilia Francesco Iotti e Ethan Vezzani.

Link
www.georgica.it
www.zatzat.it
Torna "Approdi" festival di arte fluviale a Guastalla | La Libertà online

Scarica il comunicato stampa







 
Shop
Antonella De Nisco . home . biografia completa . contatti

webmaster: MUnUds www.barramunuds.net ~ multimedia 'n web pubblication